Cerca nel blog

Seminario #Conforma al #Senato. Innovare, semplificare, internazionalizzare. La valutazione di conformità di terza parte al servizio del Paese”

Il 6 luglio, presso la Sala degli Atti Parlamentari del Senato della Repubblica, si è svolto il Seminario “Innovare, semplificare, internazionalizzare. La valutazione di conformità di terza parte al servizio del Paese”.

L’Associazione CONFORMA, organizzatrice del Seminario, nata nel 2012 - raccogliendo l’esperienza sviluppata dai suoi soci in oltre 30 anni di attività dall’avvio del settore della certificazione - è costituita dalle più importanti società a livello nazionale e internazionale nel settore della valutazione di conformità di terza parte indipendente.

Il primo risultato del Seminario è stato quello di riunire un gruppo selezionato di rappresentanti delle Istituzioni, del Governo e del Parlamento, dei Ministeri e delle Associazioni delle imprese e delle professioni per confrontarsi a porte chiuse sul tema della qualità come strumento e leva di stimolo all’innovazione, al rispetto delle regole e alla semplificazione delle procedure di controllo ex ante ed ex post, alla qualificazione ed elevazione degli standard e della competitività del sistema Italia. La valutazione di terza parte indipendente ed accreditata risulta infatti sempre più un valido strumento per garantire che il fornitore sia qualificato, che rispetti le regole e le leggi e che sia in grado di fornire un prodotto conforme alla caratteristiche richieste: che possa quindi evitare futuri extra costi e inutili contenziosi, riuscendo così a divenire sempre di più un elemento imprescindibile di scelta del fornitore.

Molte ricerche internazionali hanno dimostrato la correlazione fra sostenibilità e competitività: un terzo delle aziende italiane che hanno investito in sostenibilità presentano performance migliori rispetto alle aziende che non lo hanno fatto. L’azienda sostenibile è un’azienda innovativa che riesce anche a misurarsi positivamente nella sfida dell’internazionalizzazione e la sostenibilità si raggiunge anche con un efficiente sistema di certificazione e di valutazione e l’obiettivo di Conforma è appunto quello di rendere i sistemi di certificazione uno strumento di innovazione e competitività delle imprese per il riposizionamento nei mercati globali.

Affinché si consolidi e si sviluppi la percezione e la pratica della certificazione è necessario che tutte le diverse parti interessate implementino correttamente e responsabilmente ciascuna il proprio ruolo. Gli Organismi di valutazione della conformità, che durante questo convegno odierno sono state rappresentate da Conforma, devono garantire, insieme ad Accredia, Ente Unico Nazionale di Accreditamento, e a UNI, Ente Nazionale di Normazione, la serietà e la credibilità del sistema.

“È importante constatare la sensibilità delle Istituzioni, Parlamento, Governo e Ministeri – afferma Lorenzo Orsenigo, Presidente di Conforma – che hanno ben presente come la valutazione di conformità di terza parte costituisca un elemento fondamentale a vantaggio di trasparenza, semplificazione, tracciabilità, sicurezza, competitività e responsabilità di tutti gli attori. È emersa l’esigenza della creazione di una piattaforma di dialogo permanente con Conforma in modo che i contenuti e le proposte che l’Associazione può sviluppare grazie al suo rapporto diretto con le dinamiche di mercato possano essere correttamente tenute in considerazione ed eventualmente recepite nei contesti regolatori e normativi del sistema Paese.”

Il progetto di sviluppo, che sarà reso operativo nei prossimi mesi, prevede di strutturare un tavolo operativo che, coinvolgendo tutti gli stakeholder interessati, possa proporre, sulle singole tematiche, delle proposte per il policy making, al fine di ridefinire o migliorare le regole per supportare lo sviluppo strutturato del Paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog delle Relazioni Pubbliche