Cerca nel blog

LOVEThESIGN vince il primo premio per la categoria Digital al Premio Giovani Imprese 2016

LOVEThESIGN vince il primo premio per la categoria Digital della seconda edizione del PREMIO GIOVANI IMPRESE - Believing in the Future, ideato e promosso da Altagamma. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Borsa Italiana, Maserati, SDA Bocconi e con la partecipazione di L’Uomo Vogue, ha lo scopo di riconoscere e sostenere le giovani imprese culturali e creative italiane che eccellono nei settori di cui la Fondazione si occupa. L’obiettivo di Altagamma è preservare e promuovere il primato italiano nel mercato mondiale del lusso, all’interno del quale l’Italia vanta ad oggi una quota pari al 10% del totale, con punte del 25% nel segmento dei prodotti per la persona e dell’alimentare e del 30% nel design.

Laura Angius, Ceo e Co-Founder di LOVEThESIGN: «Siamo davvero orgogliosi di aver ricevuto un premio così prestigioso. Condividiamo appieno con Altagamma e i suoi partner l'attività costante di promozione dell'eccellenza italiana, obiettivo che portiamo avanti ogni giorno da quando siamo nati, nel 2012»

Per la seconda edizione del Premio è stato creato un advisory board composto da professionisti e personalità di spicco dei diversi settori che hanno valutato le imprese concorrenti sulla base della qualità del prodotto/servizio e delle potenzialità di crescita a medio/lungo termine.

L’advisory board d’eccezione ha passato in rassegna le candidature fino a definire una rosa di 21 finalisti da cui, grazie al contributo di tutti i partner, sono stati selezionati i vincitori. Un lavoro di bilanciamento e sinergia tra competenze e approcci diversi che ha visto come protagonisti d’eccezione Davide Paolini (giornalista gastronomico), Antonio Cristaudo (Pittimmagine), Stefania Lazzaroni (Fondazione Altagamma), Piero Lissoni (designer), Sara Maino (Vogue Italia), Cristina Morozzi (Istituto Marangoni Design), Walter De Silva (designer), Ettore Mocchetti (Traveller), Luca Martines (Yoox Net-à-Porter Group). I sette vincitori sono stati quindi decretati da una GIURIA composta da A n d r e a I l l y e tutto il Board di Fondazione Altagamma, oltre ai partner del Progetto: Franca Sozzani, Direttore Responsabile de L’Uomo Vogue e Vogue Italia, Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana, Reid Bigland, CEO di Maserati, Giuseppe Soda, Dean di SDA Bocconi.

Ad eccellere nelle altre categorie del Premio: Benedetta Bruzziches per la moda, More per il design, Delfina Delettrez per la gioielleria, Frantoio Muraglia per l’alimentare, Evo Yachts per i motori e Venissa per l’hotellerie.

Nessun commento:

Posta un commento

Il Blog delle Relazioni Pubbliche